Pignoramento dei miei emolumenti dalle società per cui lavoro.

Troppi debiti, soluzioni, alternative.
Messaggio
Autore
Avatar utente
asch

Utente
Messaggi: 89
Età: 52
Iscritto il: 5 nov 2011, 16:13

Pignoramento dei miei emolumenti dalle società per cui lavoro.

#1 Messaggio da leggere da asch » 14 mar 2018, 18:13

Dopo anni di silenzio, torno nel forum a cui devo la mia salvezza,con la fiducia di avere ancora una volta le informazioni e il supporto giusto. Vengo ai fatti.
Poco fa ho ricevuto la telefonata da parte di un ufficio amministrazione di una delle tante società per cui ogni tanto lavoro con assunzione a tempo determinato,quasi sempre di una sola giornata alla volta, così come avviene per diverse altre società con cui lavoro.
Nella fattispecie la telefonata mi comunica che la società in questione ha ricevuto una mail PEC in cui gli si intima ,laddove ci fossero futuri emolumenti per me,di non pagarmeli ma di corrisponederli direttamente alla agenzia delle entrate per un mio debito verso lo stato ampiamente dettagliato per cifre ed argomenti.
Il debito nello specifico scritto nella PEC ammonta a circa 18.000 euro.
Immaginando che questa mail stia arrivando a tutte le società per cui lavoro, significa che dovrò lavorare gratis per i prossimi, diciamo, 18 mesi?
Aggiungo che i 18.000 euro mi hanno anche sorpreso perché da un recente controllo che avevo fatto sulla mia posizione ,a me risultavano sessantamila euro di debiti con diverse voci, il che vorrebbe dire lavorare gratis più o meno 5 anni.
Cosa posso fare oltre a cominciare ad informarmi alla caritas per un posto letto e per un pasto?
Night is darkest just before the dawn

Avatar utente
cagliostro49

Esperti
Messaggi: 26598
Iscritto il: 23 ott 2010, 21:03

Re: Pignoramento dei miei emolumenti dalle società per cui lavoro.

#2 Messaggio da leggere da cagliostro49 » 14 mar 2018, 20:20

Il debito nello specifico scritto nella PEC ammonta a circa 18.000 euro.
Immaginando che questa mail stia arrivando a tutte le società per cui lavoro, significa che dovrò lavorare gratis per i prossimi, diciamo, 18 mesi ?

L'Agenzia non si mette a reclamare di punto in bianco i suoi crediti inviando mail a <terzi> datori di lavoro senza le prescritte e precedenti notifiche. Quindi cerchiamo di capire innanzitutto cosa dice questa mail.

Aggiungo che i 18.000 euro mi hanno anche sorpreso perché da un recente controllo che avevo fatto sulla mia posizione ,a me risultavano sessantamila euro di debiti con diverse voci, il che vorrebbe dire lavorare gratis più o meno 5 anni. Cosa posso fare oltre a cominciare ad informarmi alla caritas per un posto letto e per un pasto ?

Tranquillizzati perchè in caso di pignoramento c/o terzi (e questo non lo è) il Fisco può pignorarti max 1/10 delle tue spettanze se si rivolgesse al <terzo> datore di lavoro (nel tuo caso si fa per dire,visto che sono lavori saltuari che dùrano un giorno) ! Quindi ho l'impressione che il Fisco,non trovando di meglio nè su qualche Banca nè altrove,abbia tentato l'ultima disperata carta per riscuotere il suo debito,sperando che queste aziende,abbòcchino.......Ripeto : vorrei leggere questa intimazione di pagamento arrivata via pec. Se tu potessi trasmetterla privatamente,ne capiremmo tutti di più. Non preoccuparti per i dati sensibili,se non lo fai tu,provvederanno i nostri moderatori a farlo. Inviala in mp,ad ALIVE o a BLUES
LA NOBILTA' DELLO SCHIAVO E' LA RIBELLIONE !

Avatar utente
asch

Utente
Messaggi: 89
Età: 52
Iscritto il: 5 nov 2011, 16:13

Re: Pignoramento dei miei emolumenti dalle società per cui lavoro.

#3 Messaggio da leggere da asch » 14 mar 2018, 21:48

Domattina me la mandano e la pubblico.
Night is darkest just before the dawn

Avatar utente
Alive

Amministratore
Messaggi: 6191
Età: 6
Iscritto il: 21 ago 2011, 8:47

Re: Pignoramento dei miei emolumenti dalle società per cui lavoro.

#4 Messaggio da leggere da Alive » 14 mar 2018, 23:01

asch ha scritto:
14 mar 2018, 21:48
Domattina me la mandano e la pubblico.
non dimenticare di cancellare i dati sensibili...
tutti
anche se vi sono riferimenti di protocolli...oggetto:...ecc.

ciau.gif

Avatar utente
asch

Utente
Messaggi: 89
Età: 52
Iscritto il: 5 nov 2011, 16:13

Re: Pignoramento dei miei emolumenti dalle società per cui lavoro.

#5 Messaggio da leggere da asch » 15 mar 2018, 13:36

Sono in possesso della mail ma è in PDF ,quindi mi risulta difficile pubblicarla cancellando dati sensibili. Se la mando in MP a Alive o Blues posso mandarla come allegato al messaggio come si fa cin le mail?
Night is darkest just before the dawn

Avatar utente
Blues

Founder
Messaggi: 8049
Iscritto il: 20 ott 2010, 18:29
Località: Italia

Re: Pignoramento dei miei emolumenti dalle società per cui lavoro.

#6 Messaggio da leggere da Blues » 15 mar 2018, 13:48

Mandamela a info@adicons.it, la scansiono in JPG e la pubblico.
Immagine

Claudio

Avatar utente
Blues

Founder
Messaggi: 8049
Iscritto il: 20 ott 2010, 18:29
Località: Italia

Re: Pignoramento dei miei emolumenti dalle società per cui lavoro.

#7 Messaggio da leggere da Blues » 15 mar 2018, 15:21

Omessa tabella riepilogativa del debito

Immagine Immagine
Immagine

Claudio

Avatar utente
asch

Utente
Messaggi: 89
Età: 52
Iscritto il: 5 nov 2011, 16:13

Re: Pignoramento dei miei emolumenti dalle società per cui lavoro.

#8 Messaggio da leggere da asch » 15 mar 2018, 15:25

E ora Conte Cagliostro e Lukeart tocca a voi... :)
Night is darkest just before the dawn

mimmo1972

Utente
Messaggi: 416
Iscritto il: 4 nov 2016, 19:19

Re: Pignoramento dei miei emolumenti dalle società per cui lavoro.

#9 Messaggio da leggere da mimmo1972 » 15 mar 2018, 15:34

Assurdo
BUONA VITA MIMMO 1972

Avatar utente
cagliostro49

Esperti
Messaggi: 26598
Iscritto il: 23 ott 2010, 21:03

Re: Pignoramento dei miei emolumenti dalle società per cui lavoro.

#10 Messaggio da leggere da cagliostro49 » 15 mar 2018, 16:22

ASH
questo è un Atto di pignoramento,non una semplice intimazione. Quindi,come ti accennavo,il pignoramento c/o terzi da parte del Fisco (art 72 bis del D.P.R n. 602/73) è un particolare espediente di riscossione che permette il <pignoramento diretto>, senza nessun avviso preventivo al debitore. Equitalia lo fa spesso con i c/c,ma questo caso è davvero un provvedimento <fantozziano>,vista la tua solvibilità. In pratica il terzo, è tenuto a corrispondere le somme a te dovute, direttamente al concessionario, fino ad estinzione del credito nella misura di 1/10 di quanto dovuto come viene evidenziato anche nella premessa dell'Atto (pag. 2... comma 3 )

Quindi, non siamo di fronte ad un “normale” pignoramento c/o terzi, ma ad una disciplina più veloce e letale. Tuttavia date le circostanze,sarà dura per il Fisco recuperare con te 18mila euro,soprattutto se malauguratamente rimarresti a piedi con questi lavoretti e ti trovassi un lavoro in nero. Perciò direi di non dare eccessivo peso alla cosa,alla fin fine si tratta di somme risibili.......
LA NOBILTA' DELLO SCHIAVO E' LA RIBELLIONE !

Rispondi