Dicembre 3, 2022

Adicons

Per le tue curiosità

Stess da esame e come non affrontarlo

quaderno in primo piano con sopra una penna

Se quest’anno dovete sostenere esami importanti, può essere un periodo molto stressante. I professori tendono a caricare gli studenti di molto lavoro prima degli esami, il che a volte può essere utile, ma il più delle volte il carico di lavoro tende a essere schiacciante e a indurre stress. Non è necessariamente colpa dell’insegnante, che vuole solo che vi esercitiate e vi prepariate molto prima dell’esame, il che è ottimo, ma a volte troppo lavoro può farvi entrare nel panico e nello stress; in questo articolo spero di tranquillizzarvi e di fornirvi alcuni consigli provati e testati su cosa NON fare (e cosa invece fare) quando si tratta di esami.

Evitare di lavorare fino all’ultimo minuto

La procrastinazione è molto comune e cercare di rimanere concentrati e motivati può essere molto difficile quando si è stressati dallo studio. La cosa migliore, che non è sempre la più facile quando si lotta con la motivazione, è iniziare a studiare con largo anticipo rispetto all’esame.

Una delle cose peggiori da fare è farlo all’ultimo minuto, perché si sta cercando di assorbire troppe informazioni in una volta sola ed è probabile che non si riesca a ottenere lo stesso risultato all’esame se si è troppo stressati nel tentativo di incasellare tutto.

Se non riuscite a motivarvi, incontratevi con qualche amico che possa aiutarvi nelle materie in cui avete difficoltà e organizzate una sessione di studio insieme, o magari partecipate a una sessione organizzata da un insegnante della vostra scuola/collegio/università. O magari parlate con qualcuno a casa che possa mettervi alla prova con le vostre conoscenze.

Cercare di fare troppe cose contemporaneamente

La prima cosa da fare quando ci si trova di fronte a un enorme carico di lavoro è suddividerlo. Non ha senso immergersi subito in tutto, perché può portare a una mancanza di organizzazione del lavoro e di gestione del tempo, e l’ultima cosa di cui si ha bisogno quando si studia per gli esami è ulteriore stress.

Non tentare mai di fare le ore piccole. Lavorare tutta la notte con poca energia a causa della mancanza di sonno non migliorerà il vostro voto all’esame. Un’ottima cosa da fare è creare un calendario di ripasso. Se non sapete da dove cominciare, ci sono siti web che possono aiutarvi a creare un modello da personalizzare in base a voi e ai vostri impegni. Rispettate il vostro programma e non dovrete stare svegli tutta la notte a preoccuparvi.

Notifiche sui cellulari

Se possibile, quando si studia è meglio non avere il telefono nella stanza, o almeno spegnere le notifiche per ridurre al minimo la tentazione. I social media vi tengono costantemente in contatto con altre persone e quando vedete lo schermo illuminarsi per dirvi che il vostro musicista preferito ha inviato un tweet o che il vostro amico ha postato un nuovo stato, può essere davvero distraente e tentarvi di scorrere i social media per ore e ore.

Esistono alcune applicazioni che permettono di disattivare i social media per qualche ora mentre si ripassa. Un’ottima app che uso personalmente si chiama Forest, disponibile su Android e iPhone, che consente di impostare un orario per la sessione di studio e in quel lasso di tempo fa crescere un albero da aggiungere alla foresta. Tuttavia, se si lascia l’applicazione per controllare i social media, l’albero muore e ci si ritrova con un albero morto nella foresta. Nessuno vuole un albero morto, quindi l’app aiuta a prendere l’abitudine di non controllare spesso i social media mentre si lavora.

Avere rumori forti intorno a sé quando si studia

Per quanto riguarda la necessità di rimanere concentrati e non distrarsi, i rumori forti possono essere un’enorme distrazione quando si studia. Trovate un ambiente tranquillo per studiare, magari la vostra camera da letto o, se vivete in una famiglia rumorosa, una biblioteca o una caffetteria vi offriranno uno spazio di studio tranquillo.

Alcuni trovano che ascoltare la musica sia utile quando si studia, ma io consiglio di ascoltare a basso volume e di ascoltare musica senza parole o testi, perché a volte ci si ritrova ad ascoltare le parole e non c’è niente di più irritante che avere il testo di una canzone incastrato nella testa!

Stare seduti davanti a uno schermo per lunghi periodi di tempo

Per molte materie, il computer può essere davvero utile e utile per studiare e aiutare a completare il lavoro molto più velocemente, tuttavia è importante fare regolarmente delle pause per non fissare lo schermo, perché lo schermo può affaticare gli occhi ed è importante prendersi cura di se stessi! Fate delle pause regolari dallo schermo, magari camminando e sgranchendovi le gambe, e vi garantisco che vi sentirete più riposati, che affaticherete meno gli occhi e che vi sentirete meno stanchi.

Lavorare a lungo senza pause

Quando gli esami sono all’orizzonte e si ha la sensazione di non avere molto tempo per completare il lavoro che si vuole portare a termine, può essere facile cadere nella cattiva abitudine di non fare pause. Tuttavia, è importante dare priorità alla propria salute rispetto al lavoro, e bisogna prendersi del tempo per rimanere idratati e assicurarsi di continuare a bere acqua, fare uno spuntino sano per mantenere i livelli di energia e… rilassarsi.

Lavorare per lunghi periodi di tempo può aumentare i livelli di stress e diminuire l’umore e la motivazione a continuare a studiare. Se vi impegnate troppo, non sarete in grado di mantenere i vostri livelli di energia e non sarete motivati a lavorare. Fare delle pause aumenta la capacità di assorbire le informazioni, perché non si costringe il cervello a imparare troppe cose in una volta sola.

Se in qualche momento vi sentite sopraffatti, assicuratevi di parlare con qualcuno di ciò che sta esattamente causando il vostro stress. Magari parlatene con un genitore, un amico, un insegnante o un consigliere.

Una cosa che può essere utile per diminuire lo stress in questo momento sono i giocattoli antistress o stimolanti, perché avere in mano qualcosa di fisico da stringere o con cui giocherellare può essere confortante e aiutare a calmarsi. Naturalmente, parlare con qualcuno è una soluzione migliore a lungo termine, e i giocattoli antistress sono pensati solo per aiutare a gestire le emozioni nel momento!

Contenuto liberamente ispirato a https://www.teenagerswithexperience.com/guest-articles/exam-stress-and-how-not-to-deal-with-it