Dicembre 3, 2022

Adicons

Per le tue curiosità

Il mondo sta facendo impazzire la generazione Z, e loro sono pronti a reagire

Ragazza con cartello che protesta

La generazione Z sta combattendo una crisi di salute mentale mai vista dalle generazioni precedenti.

Alla domanda su quanto spesso la loro salute mentale fosse “non buona” negli ultimi 30 giorni (definita come esperienza di stress, ansia o depressione in quel lasso di tempo), solo il 18% della Gen Z in età da scuola superiore ha risposto mai e il 24% ha risposto raramente. Ciò indica che la maggioranza degli studenti liceali della Gen Z ha avuto problemi di salute mentale negli ultimi 30 giorni. Inoltre, oltre un quarto degli Zoomers ha avuto pensieri di suicidio o di autolesionismo nelle ultime due settimane. Queste cifre sono particolarmente pronunciate nelle comunità nere e latine, nonché negli studenti LGBTQ e in quelli provenienti da contesti socioeconomici bassi.

I risultati della ricerca sulla generazione Z

Ad agosto, SocialSphere e Murmuration hanno intervistato 1.563 studenti liceali della Gen Z per conoscere le loro principali preoccupazioni in vista del nuovo anno accademico e del ciclo elettorale. Lo studio sperava di capire meglio la salute mentale degli Zoomers, le fonti di stress, la fiducia nel governo locale e nazionale e i loro piani di voto alle prossime elezioni. I risultati sono in linea con quelli di un precedente studio condotto nella primavera del 2022, che ha confermato che la Gen Z si sente cronicamente stressata, non attrezzata per affrontare la vita dopo la laurea e insoddisfatta dei tentativi dei leader politici di comprendere e affrontare le loro numerose sfide odierne.

Circa la metà dei liceali della Gen Z è alle prese con le tipiche preoccupazioni scolastiche riguardanti i voti, l’accettazione all’università e la preparazione alla vita dopo il diploma. Tuttavia, quasi due terzi degli Zoomers sono preoccupati che qualcuno a loro caro possa tentare o commettere un suicidio o essere vittima di una violenza sessuale.

La generazione Z è meno convergente dal punto di vista politico e assume una posizione più progressista su un’ampia gamma di questioni sociali, come il ruolo del governo centrale e le cause e gli effetti del cambiamento climatico. I temi più importanti sono la protezione dell’accesso all’acqua potabile e all’aria pulita (72%), la riduzione della violenza delle armi e delle sparatorie di massa (72%), la garanzia di un’istruzione di qualità per ogni bambino (71%) e la salvaguardia dei diritti e delle libertà individuali (67%).

Alla domanda: “Difendere chi è vulnerabile o non ha voce è una parte importante della mia persona“, il 44% della generazione Z ha risposto “Fortemente d’accordo“. Si tratta di un dato superiore dell’11% rispetto alla coorte generazionale successiva, quella dei millennial.

Gli anni formativi della generazione Z sono stati segnati da turbolenze politiche, economiche e razziali, che hanno avuto effetti duraturi sulla loro fiducia nel governo nazionale e nelle altre istituzioni. Ritengono che gli amministratori scolastici, i leader politici e i funzionari eletti a livello locale capiscano poco o nulla delle loro esigenze.

Cambiamenti per il futuro

La Gen Z è determinata a creare i cambiamenti che desidera vedere. Secondo le proiezioni, la generazione Z, insieme ai millennial, costituirà la maggioranza dell’elettorato nel 2028, con uno sconcertante 40% di tutti gli elettori. Hanno già dimostrato il loro impegno per attuare un cambiamento nelle precedenti elezioni e non esitano a chiedere conto ai funzionari politici.

Più di ogni altra cosa, la prossima generazione di elettori vuole vedere un allineamento tra i valori dei loro rappresentanti e le azioni da loro intraprese. Le loro risposte indicano che la loro salute mentale dipende da questo. La generazione Z è stata stimolata dalle numerose crisi che ha affrontato a preoccuparsi profondamente dei problemi della società, e presto avrà il potere di fare qualcosa al riguardo.

Contenuto liberamente ispirato a https://www.edpost.com/stories/the-world-is-driving-gen-z-crazy-and-theyre-ready-to-fight-back