Dicembre 3, 2022

Adicons

Per le tue curiosità

Ridurre i rifiuti di plastica quando si fa la spesa

donna con buste di carta shopping

La plastica oggi è onnipresente e ha molti usi. Ma questo pratico materiale non ha solo vantaggi. Quasi la metà della plastica prodotta ogni anno è monouso: viene utilizzata solo per un breve periodo prima di finire nella spazzatura o in natura. Questo crea molti problemi. Fortunatamente, ci sono alcuni semplici modi per evitare anche voi molti rifiuti di plastica. Vi mostriamo come.

Perché dovremmo ridurre i nostri rifiuti di plastica?

La plastica è utile in molti modi. Innanzitutto, è un materiale poco costoso. In secondo luogo, è molto versatile: dura o morbida, idrorepellente, resistente al calore o simile alla gomma, la plastica ha molti usi. Gli imballaggi in plastica, ad esempio, proteggono i nostri alimenti dai danni del trasporto o dai germi, facendoli durare più a lungo.

Tuttavia, ci sono buone ragioni per cui dovremmo ridurre il nostro consumo di plastica.

La plastica inquina l’ambiente

Ogni anno nel mondo si producono fino a 400 milioni di tonnellate di plastica. La plastica convenzionale è ricavata dal petrolio. La sua produzione rilascia nell’ambiente gas a effetto serra e altre sostanze nocive.

Purtroppo, la maggior parte della plastica prodotta non viene riciclata. Da un lato, è economicamente più conveniente continuare a produrre nuova plastica dal petrolio greggio. D’altro canto, molti prodotti in plastica non possono essere riciclati.

La plastica viene invece gettata in discarica o incenerita. L’incenerimento rilascia più CO2 nell’atmosfera. Tuttavia, una parte non trascurabile della plastica finisce direttamente nell’ambiente, dove si decompone lentamente in pezzi sempre più piccoli.

La plastica può impiegare fino a 450 anni per decomporsi nella cosiddetta microplastica. Queste particelle microscopiche si trovano ormai quasi ovunque in natura, persino all’interno del corpo umano.

La plastica contiene tossine

La plastica è un problema non solo per l’ambiente, ma anche per la nostra salute. Per rendere la plastica flessibile o idrorepellente, ad esempio, i produttori aggiungono additivi chimici.

Questi additivi non sono saldamente legati alla plastica e con il tempo possono fuoriuscire nell’ambiente circostante. Da lì entrano nel nostro corpo, dove possono danneggiare il sistema immunitario e ormonale o addirittura causare il cancro.

Le crescenti quantità di rifiuti di plastica stanno causando sempre più problemi. Per questo è importante prendere coscienza e ridurre il più possibile il consumo di plastica.

Evitare la plastica monouso al supermercato

La riduzione del consumo di plastica è particolarmente efficace in due casi: quando la plastica viene utilizzata solo per un breve periodo di tempo e quando non può essere riciclata.

A parte le bottiglie in PET, la maggior parte degli imballaggi per alimenti è costituita da plastica monouso e non riciclabile. Ciò significa che la riduzione dei rifiuti di imballaggio, soprattutto quando si fa la spesa, ha un impatto particolarmente importante.

Potreste pensare che sia molto difficile. Dopo tutto, la maggior parte degli alimenti al supermercato è avvolta nella plastica. Ma con alcuni piccoli cambiamenti è possibile ridurre molti rifiuti durante la spesa settimanale:

Utilizzare borse della spesa riutilizzabili

Questo è probabilmente il modo più semplice per risparmiare sulla plastica monouso: Assicuratevi di portare sempre con voi una borsa, uno zaino o un cestino quando fate la spesa.

I sacchetti di carta, comunque, non sono più ecologici di quelli di plastica. La loro produzione richiede quasi il doppio dell’energia e una grande quantità di sostanze chimiche. Inoltre, la carta non è né resistente agli strappi né idrorepellente e quindi di solito ha una vita breve.

Acquistare frutta e verdura senza sacchetto

La maggior parte della frutta e della verdura, come carote, banane, mele o zucchine, è già protetta dalla buccia. Non è necessario imballarli singolarmente in sacchetti di plastica. Assicuratevi solo di lavarli o sbucciarli prima di mangiarli.

Per la frutta o la verdura più piccola, in molti supermercati è possibile acquistare sacchetti riutilizzabili. Sono robusti e possono essere riutilizzati più volte. Si possono anche lavare.

Acquistate prodotti sfusi e confezioni di ricambio
Molti prodotti, come i detergenti o il sale, sono venduti in contenitori ricaricabili. Queste confezioni di ricarica consentono di risparmiare molti rifiuti di plastica.

In generale, le confezioni grandi contengono meno materiale di imballaggio per contenuto. In particolare gli articoli di uso quotidiano, come il dentifricio o il sapone, meritano di essere acquistati sfusi. Anche queste confezioni economiche consentono di risparmiare molto denaro.

Il vetro è meglio della plastica?

Molti prodotti, come lo yogurt o il latte, possono essere acquistati in bottiglie di vetro. Ma le bottiglie di vetro sono davvero più ecologiche di quelle di plastica?

Il vantaggio di una bottiglia di vetro è che può essere riutilizzata: Una bottiglia di vetro riutilizzabile può essere riutilizzata fino a 50 volte. Tuttavia, le bottiglie di vetro sono pesanti da trasportare, il che aumenta l’impronta di carbonio. Quindi l’ecobilancio delle bottiglie di vetro è migliore di quello delle bottiglie di plastica solo su brevi distanze di trasporto. Quindi, se preferite le bottiglie di vetro, assicuratevi che il loro contenuto sia stato prodotto nel modo più regionale possibile.

Sostenere i negozi senza imballaggi

Purtroppo è ancora difficile acquistare cibo non confezionato al supermercato. I cosiddetti negozi “package free” offrono una possibile alternativa. Si possono già trovare in molte grandi città.

Come suggerisce il nome, in questi negozi i prodotti non sono confezionati. Al contrario, è possibile portare i propri contenitori e riempire esattamente la quantità di cibo di cui si ha bisogno.

Tuttavia, molti negozi senza confezioni vendono principalmente prodotti biologici e del commercio equo e solidale. Per le famiglie o le persone con un budget limitato, quindi, potrebbero non essere un’opzione.

Fortunatamente, sempre più supermercati offrono anche sezioni di prodotti sfusi in cui è possibile riempire borse o contenitori riutilizzabili. Alcuni supermercati offrono persino la possibilità di portare i propri contenitori al banco della carne o del formaggio.

Per motivi igienici, tuttavia, il contenitore non deve andare dietro il bancone. Il contenitore può essere riempito sopra o davanti al banco. Non tutti i supermercati consentono di portare i propri contenitori. È meglio chiedere in negozio.

Contenuto ispirato a https://www.getbring.com/blog-posts/save-plastic-when-shopping